IPM News 2

IPM per l’Emerald Ash Borer

Uno studente dell’Università di Chester ha lavorato con Pheromone Systems per produrre un feromone sintetico combinato per il monitoraggio e la gestione di un insetto responsabile della distruzione globale di milioni di alberi, l’Emerald Ash Borer (Agrilus planipennis). Esso rappresenta una minaccia per gli alberi di frassino in Europa (è già incluso nei 20 parassiti prioritari da quarantena dell’UE), avendo distrutto circa 30 milioni di alberi in Nord America. I coleotteri adulti appaiono da metà maggio a fine luglio e devono nutrirsi di foglie di frassino: sottili e allungati, di colore verde smeraldo metallico, misurano tra 7,5 e 13,5 mm di lunghezza. Le femmine adulte vivono circa 22 giorni, producendo ciascuna tra 60 e 90 uova. La soluzione studiata per la loro gestione è un IPM che comporta l’utilizzo di un insieme di strategie per mantenere le popolazioni di insetti nocivi al di sotto di un livello ritenuto economicamente dannoso. Le esche che emettono lentamente feromoni di insetti sono utilizzate nelle trappole per monitorare e controllare parassiti specifici. A detta del Technical Manager del Pheromone Systems, Sam Jones, il sistema “consiste in una miscela sinergica di un feromone sessuale prodotto da una femmina e una sostanza chimica volatile prodotta dal fogliame di frassino che viene utilizzata dai coleotteri per localizzare il loro ospite”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.