Una nuova dimensione per A.N.I.D.

Che meraviglia, i numeri di PestMed 2022 rappresentano una delle più grandi soddisfazioni raggiunte da A.N.I.D.. La fiera evento per i professionisti del Pest Management e della Sanificazione ha infatti registrato oltre 6.000 presenze in tre giorni con una platea di ben 219 buyers provenienti da 28 Paesi.

Questi sono numeri che ci forniscono un rinnovato impulso per le attività associative da portare avanti. Si tratta di dati davvero incoraggianti che rilanciano il nostro impegno tanto in ambito nazionale quanto internazionale, su un ambizioso doppio binario che intende da un lato portare il settore a contatto con realtà sempre più al di fuori della nicchia di appartenenza, riaffermando al tempo stesso anche il ruolo di A.N.I.D. nella rappresentanza esclusiva degli operatori, produttori, fornitori e dei servizi che garantiscono la qualità e la correttezza della propria opera.

Proprio con l’intento di ricambiare tanta partecipazione, subito dopo PestMed, abbiamo iniziato una serie di incontri territoriali con le aziende, poiché siamo pienamente consapevoli che nella comunicazione e nell’interlocuzione con imprenditori ed operatori del settore, associati e non, germogli il seme autentico dell’Associazione.

Il recente webinar organizzato da A.N.I.D. lo scorso 6 giugno, in occasione del World Pest Day, è stato utile per riaffermare con decisione che l’epoca degli “acchiappa topi” è finalmente terminata e quanto sia importante operare con professionalità per il benessere dell’ambiente e dell’essere umano. Queste ragioni ci hanno spinto a voler dare finalmente concretezza al percorso di certificazione delle competenze tramite CEPAS. Un percorso che va di pari passo con una progressiva e non più rinviabile “svolta green” dell’intera filiera, che necessita del riconoscimento formale delle imprese che operano con sistemi sostenibili e rispettosi. L’opera di A.N.I.D. in tal senso è decisa a creare una proficua sinergia e comunione di intenti con ICEA e FederBio per la definizione dei requisiti per la certificazione della disinfestazione nelle aziende che operano, ad esempio, nel Biologico.

Stiamo investendo affinché si realizzi un autentico cambio di mentalità che, come tale, deve coinvolgere innanzitutto le nuove generazioni. Per questa ragione ci siamo fatti promotori, presso il Ministero dell’Istruzione, per l’attivazione di un indirizzo scolastico quinquennale all’interno del piano di studi degli istituti superiori tecnici, utile alla formazione della figura professionale del tecnico addetto alle disinfestazioni e sanificazioni.

Si tratta di sfide ambiziose a cui non possiamo più sottrarci, anche alla luce del livello raggiunto dall’Associazione. Possiamo infatti affermare con orgoglio di essere diventati punto di riferimento indiscutibile per l’intero comparto economico, grazie a indirizzi politici coraggiosi che ci hanno visto aderire all’associazione europea CEPA e a Confindustria Servizi HCFS.

Il lavoro istituzionale, ovviamente, non ci distoglie dall’attenzione verso gli associati, come dimostra la recente sottoscrizione di varie convenzioni stipulate con Q8, S.O.S. Energia e CRIBIS per garantire vantaggi economici alle aziende aderenti ad A.N.I.D.

Questa catena di incroci positivi ci consente di guardare al futuro con grande fiducia, supportati da un’ormai collaudata abilità in termini di programmazione e strategia. Guardiamo avanti con l’ottimismo e la voglia convinta di proseguire lungo questo percorso di innovazione.

Marco Benedetti

Leave a Reply

Your email address will not be published.